Seleziona una pagina

Scrittori di Varese: Migliori Autori e Poeti Varesini

da | 15 Apr 2023

In molti sanno, la città varesina è un luogo ricco di storia e tradizione, ma c’è molto di più da apprezzare in questa affascinante provincia italiana, e sono gli scrittori di Varese.

Per l’esattezza, gli autori di Varese offrono un grande patrimonio culturale, che serve come punto di riferimento per numerosi appassionati della scrittura. In questo articolo, “fonderemo” brevemente insieme le carriere degli scrittori di Varese esperti. Questa straordinaria selezione di creatività e talento, costituisce una valida testimonianza della diversità culturale che circonda tale luogo incantevole.

Eccetto quelli già conosciuti, questo articolo vi introdurrà anche a vari autori emergenti dotati dello stesso fuoco creativo, che fa parlare della zona. Unendo aspetti biografici ed esplorando le diverse tematiche toccate dai singoli artisti, lungo il nostro viaggio narrativo andremo alla scoperta dei migliori scrittori varesini, che contribuiscono con straordinarie opere alla

Varese è stata, sin dall’antichità, una città ricca di cultura e creatività. Tra i suoi abitanti, nel tempo, si sono formati spiccate personalità del mondo letterario e “letterario-archeologico“, che hanno fatto della provincia una sempre più affascinante meta di studio e di ricerca. In questo articolo, a celebrazione degli scrittori di Varese, desideriamo portare alla luce le figure più influenti in campo librario, i cui lavori costituiscono parte fondamentale della cultura varesina.

Dalla nostra attenta rassegna scopriremo i vari autori che hanno contribuito a rendere preziosa la produzione artistica locale: scrittori, poeti ed artisti sia in ambiti “classici” che moderni. Avere occasione di conoscere da vicino le loro opere andrà ad arricchire non solo la conoscenza generale del territorio, ma anche quella personale degli appassionati lettori.

1 – Roberto Maroni

Roberto Ernesto Maroni è un noto politico italiano ed anche uno degli scrittori di Varese, ed è stato anche un membro prominente della Lega Nord. Ha ricoperto il ruolo di segretario federale del partito dal 2012 al 2013. Durante la sua carriera ha avuto diverse posizioni politiche, tra cui quella di membro del parlamento e di Ministro dell’Interno nei governi Berlusconi I e IV, nonché di Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali nei governi Berlusconi II e III. Dal 2013 al 2018 è stato anche il Presidente della Lombardia.

Maroni è cresciuto a Lozza, la città natale della sua famiglia. Ha frequentato il Liceo Classico “Ernesto Cairoli” a Varese e, durante la sua adolescenza, ha aderito a gruppi politici di estrema sinistra, tra cui il “Movimento Studentesco“, dove ha partecipato attivamente a varie formazioni marxiste-leniniste. Fino al 1979, è stato membro di “Democrazia Proletaria“.

Dopo la sua presidenza, Maroni ha iniziato a scrivere per il quotidiano “Il Foglio” e ha mantenuto un blog personale su HuffPost. Ha anche suonato l’organo Hammond con una band chiamata Distretto 51 durante il suo tempo libero. Inoltre, Maroni ha un grande interesse per la vela, e nel 2018 ha attraversato l’Atlantico su un catamarano insieme a cinque amici.

2 – Francesco Salvi

Francesco Salvi, nato nel 1953, è un artista italiano e uno degli scrittori di Varese. Nel corso della sua carriera, ha svolto svariate attività nel mondo dello spettacolo, tra cui quella di attore, comico, cabarettista, cantante, umorista, regista, scrittore e traduttore.

Dopo aver terminato gli studi presso l’Istituto d’arte di Urbino, lo scrittore varesino Salvi ha partecipato a molte mostre personali e collettive, ma ha poi deciso di abbandonare il mondo dell’arte “commerciale“. Successivamente, ha conseguito il diploma al liceo scientifico e ha frequentato la facoltà di Architettura a Firenze. Grazie alla sua passione per il teatro, ha fondato la compagnia “Nisba” con cui ha partecipato a spettacoli in tutta la regione.

Durante il terzo anno di università, ha lavorato come grafico nel campo della pubblicità, attirando l’attenzione di Bruno Bozzetto, che lo ha introdotto nel mondo del cinema di animazione. In seguito, ha prodotto il cortometraggio “Etcèssivo” e ha avuto l’opportunità di lavorare presso il Derby Club Cabaret di Milano, grazie all’approvazione di Diego Abatantuono.

Salvi ha completato la sua laurea con lode presso il Politecnico di Milano, dove ha scritto una tesi sulla presenza del simbolo nell’architettura, supervisionata dal professor Adriano Alpago-Novello. In seguito, ha continuato a lavorare con lui come assistente per un periodo di due anni. Salvi e sua moglie Angela sono sposati da quarant’anni, ma non hanno avuto figli. Come scrittore lombardo, ha pubblicato numerosi libri e traduzioni.

3 – Piero Chiara

Piero Chiara, uno dei più importanti scrittori di Varese, proveniva da una famiglia di origini miste, con il padre siciliano e la madre di Comnago. La sua infanzia fu turbolenta, con risultati scolastici scarsi a causa della sua “tendenza” a saltare la scuola, che gli costò anche la bocciatura in terza elementare. Dopo la bocciatura in seconda ginnasio, decise di lavorare, ma non ebbe successo e decise di conseguire il diploma di perito meccanico.

Nel 1929, fece gli esami da privatista per la licenza complementare e successivamente si innamorò di Jula Scherb, la figlia di un importante medico di Zurigo, con cui si sposò nel 1936. Tuttavia, il loro matrimonio presto finì in crisi.

La poetica di Piero Chiara si concentra sulle piccole storie che si svolgono nella regione del “grande lago“, lo sfondo per i suoi racconti brevi, ma molto significativi. Il suo stile narrativo offre al lettore una prospettiva unica e autentica su questi luoghi pittoreschi, risultando illuminante.

La maestria dello scrittore varesino Chiara risiede nella sua attenzione alla qualità della scrittura, evitando la volgarità e il sensazionalismo. La profondità dei temi trattati rende Piero Chiara un autore varesino molto apprezzato e rispettato.

4 – Giorgio Fontana

Giorgio Fontana, nato nel 1981 a Saronno, è uno degli scrittori di Varese noto per la sua capacità di unire uno stile sofisticato, e una profonda conoscenza della cultura e della lingua italiana. Dopo aver trascorso la sua infanzia a Caronno Pertusella, ha studiato Filosofia all’Università Statale di Milano, dove si è laureato con una tesi sul “realismo interno” di Hilary Putnam.

Il suo primo romanzo, “Buoni propositi per l’anno nuovo“, è stato pubblicato nel 2007 e ha riscosso un grande successo tra critica e pubblico. In seguito ha pubblicato “Novalis” e si è poi dedicato al reportage narrativo, culminando nel 2008 con “Babele 56. Otto fermate nella città che cambia“. Che esplora la vita degli immigrati a Milano attraverso otto storie diverse.

Attualmente vive e lavora a Milano, dove ha insegnato scrittura creativa presso la NABA e tiene lezioni di scrittura creativa alla Scuola Holden e alla Scuola Belleville. Inoltre, scrive storie per la rivista settimanale “Topolino“. Nel corso degli anni ha vinto numerosi premi letterari, tra cui i premii “Chianti“, “Campiello” e “Bagutta“.

5 – Emiliano Bezzon

Emiliano Bezzon è un altro esponente della schiera di scrittori di Varese. Ha conseguito una laurea in Giurisprudenza ed è anche giornalista pubblicista. Prima di intraprendere la carriera di scrittore, ha ricoperto il ruolo di Comandante della Polizia Locale in diverse città italiane. Quest’esperienza gli ha fornito un bagaglio di conoscenze e competenze investigative, che vengono impiegate nei suoi romanzi gialli.

Nel 2014 ha pubblicato, insieme a Cristina Preti il suo primo romanzo giallo, “Breva di morte“. Seguito l’anno successivo da “Le verità di Giobbe“. I suoi racconti sono stati finalisti due volte al concorso “Gialli sui Laghi” e due volte al “Garfagnana in Giallo“.

Nell’estate del 2016, quattro dei suoi racconti sono stati pubblicati a puntate sul quotidiano “La Provincia di Varese“. Il suo terzo romanzo giallo, intitolato “Il manoscritto scomparso di Siddharta“, è stato pubblicato per la prima volta in formato ebook nel gennaio 2017 e successivamente in versione cartacea.

Inoltre, uno dei suoi racconti, scritto in collaborazione con Cristina Preti, è incluso nell’antologia “Nuovi Delitti di Lago“, edita da Morellini Editore.

6 – Mario Alzati

Mario Alzati è stato un insegnante ed un collaboratore di case editrici per la pubblicazione di testi per la scuola media, nonché uno degli scrittori di Varese. Inoltre, è stato curatore dell’Archivio di Storia Locale per conto del comune di Gorla Maggiore, dove ha coltivato il suo interesse per la cultura e le radici del territorio.

Dal 2009 al 2014, ha pubblicato diversi libri sulla storia di Gorla Maggiore, tra cui “Alla ricerca delle radici. 2000 anni di Gorla Maggiore“, “Come eravamo. Parole e immagini di Gorla Maggiore nella prima metà del Novecento” e “Giuseppina e le donne di Gorla Maggiore. Profili femminili dall’Età longobarda al Novecento“, scritto in collaborazione con Marika Congestrì.

Nel 2014 è stato pubblicato “Le chiese in Valle Olona“, di cui Alzati ha curato il testo. Infine, ha scritto due romanzi: “Le morose del segretario del fascio di Olonia” e “Il notaio libertino di Olonia“, pubblicati entrambi da Pietro Macchione Editore.

7 – Tito Olivato

Tito Olivato è un altro degli scrittori di Varese, ed ha conseguito una laurea in Lettere Moderne presso l’Università Statale degli Studi di Milano, ed in Musicologia presso l’Università degli Studi di Pavia.

Ha pubblicato diversi lavori in campo musicologico per il Corpus Musicum Franciscanum, una collana del “Centro Studi Antoniani” di Padova, e ha scritto testi scolastici, articoli e libri sulla storia locale per la rivista mensile “Varese Focus“, e per la casa editrice “Libreria della Basilica” di Busto Arsizio.

Inoltre, dal 2014 fa parte della giuria del “Premio Villa” di Busto Arsizio e dal 2016 tiene conferenze presso il Centro Culturale Morosi di Cardano al Campo. Ha partecipato come relatore al XVI Convegno Internazionale sul Barocco Padano (secoli XVII-XVIII) presso la Sala “Studio Teologico per laici” (1-3 luglio 2013) di Padova, alla Basilica del Santo ed al Chiostro della Magnolia.

Nel 2017 ha pubblicato il suo primo romanzo, “Non sono più mia“, mentre nel 2018 ha presentato al pubblico un’opera sulla seconda guerra mondiale intitolata “P.O.W.“.

8 – Carlo Zanzi

Carlo Zanzi è un insegnante in pensione ed uno degli scrittori di Varese, essendo giornalista pubblicista. E’ nato a Varese nel 1956, e da circa trent’anni pubblica libri. Ha collaborato con varie testate giornalistiche, tra cui il settimanale “Luce” e il quotidiano “La Prealpina“.

Nel 2007, ha iniziato a concentrarsi principalmente sul suo blog. Ha fatto parte della giuria del Premio Chiara per dieci anni, per raccolte di racconti editi e per cinque anni per raccolte di racconti inediti.

Zanzi ha pubblicato volumi che spaziano dalla narrativa alla poesia alla saggistica, ma negli ultimi anni si è concentrato soprattutto sulla narrativa, pubblicando sia romanzi che raccolte di racconti.

Scrittori Varesini – Conclusione

In conclusione, con la ricchezza di talento letterario degli scrittori di Varese, tutti gli appassionati di lettura possono trovare un ricco insieme di romanzi, racconti e poesie da avere sugli scaffali. Da Piero Chiara a Giorgio Fontana, agli scrittori più giovani della provincia, c’è una varietà ricca di storie, sfumature e variopinte vite letterarie provenienti dalla magica terra del lago Maggiore.

Possiamo affermare che Varese è una città ricca di scrittori ed autori di libri promettenti, che da tempo si distinguono per la loro abilità creativa e la vena letteraria ispirata. La diversità della geografia della provincia, offre la possibilità a tutti gli appassionati di lettura di scoprire nuove idee ed esperienze, che il mondo dei libri può fornire.

Le storie e le opzioni sono infinite, nella biblioteca virtuale che questa provincia ha creato. Unisciti a noi nell’onorare questi talentuosi scrittori di Varese, apprezziamo i loro doni preziosi dati al mondo e celebra con noi!

E adesso, non mi resta che augurarti buona permanenza su Libri-online.net!

Antonella
Antonella

Blogger

Da sempre sono appassionata della lettura, una vera divoratrice di carta stampata. Mi piace leggere quasi tutto.

Oggi oltre a leggere scrivo. Ho sempre ammirato gli scrittori, e quindi adesso mi piace essere una di loro.

Cerchi Qualcosa?

Ti è Piaciuto Questo Articolo? Fammelo Sapere nei Commenti!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei uno scrittore?
Ti piacerebbe essere citato tra gli scrittori della tua regione?
Contattami cliccando qui

Pin It on Pinterest