Seleziona una pagina

Libri sul Cammino di Santiago: Migliori Libri su Compostela

da | 24 Mag 2023

Trovare libri sul cammino di Santiago, è cosa in apparenza semplice. Le edizioni sono innumerevoli, e ce ne sono di tutti i formati, cartacei ed e-book. D’altronde è un’esperienza, questo “cammino“, che ha un potere in chi la intraprende. Entrare nel più profondo dell’animo, o del cervello che dir si voglia. Entrarci, prenderne la parte più intima e profonda. E restituirla notevolmente purificata e più “bella“, più “spiritualmente luminosa“, se mi passate il termine.

D’altronde, pensiamo che molti, di questi pellegrini, sono atei, o indifferenti al discorso religioso. Se non addirittura appartenenti ad altre fedi. Allora diventa facile capire quanto sia importante, avere un elenco dei migliori libri sul cammino di Santiago.

Insomma, per alcuni è un viaggio dentro se stessi, prima ancora che sulla strada. Altri sono arrivati ad un punto della vita in cui si cercano risposte a domande rimaste troppo a lungo disattese. Per altri ancora è il cammino del credente che cerca, sulla tomba dell’apostolo Giacomo (Santiago), una maggiore vicinanza con Dio.

Trovo molto significativo il fatto che il santuario sorga a pochi passi dall’oceano. Come a indicare che la fine di un cammino non è altro che una ripartenza. Vediamo adesso una valida lista di libri sul Cammino di Santiago di Compostela.

1 – Il Cammino di Santiago di Paulo Coelho

Il Cammino di Santiago“, nell’elenco dei libri sul cammino di Santiago, merita le prime posizioni. Paulo Coelho firma qui il suo primo romanzo. L’autore ci racconta la storia di Paulo, che si mette in viaggio per Santiago di Compostela. Lo accompagna la sua guida spirituale, Petrus, uomo misterioso ed inquietante. Quest’ultimo gli sarà compagno e insieme sostegno. Per una serie di prove che il protagonista dovrà affrontare. Pericoli, tentazioni, incontri con figure che vogliono scardinare la sua fede e la sua determinazione. Paulo affronta e supera tutto, per ritrovare una spada che gli consentirà di diventare un “Maestro Ram“.

Quindi, il testo è insieme romanzo e racconto autobiografico, in quanto Coelho percorse realmente il Cammino, nel 1986. Ci troviamo davanti ad un’opera di fantasia che va oltre il proprio significato. E che si trasforma in allegoria sulla ricerca di un proprio posto nella vita.

Perché leggere, oggi, questo libro?

Soprattutto perché mette in piena luce l’umanità e la profondità della ricerca interiore del suo autore. E’ per questi motivi che “Il Cammino di Santiago” occupa un posto fondamentale nell’opera tutta di Paulo Coelho.

2 – Volevo Solo Camminare di Daniela Collu

Questo, tra i migliori libri sul Cammino di Santiago, è la cronaca di una preparazione, insieme atletica e sentimentale, dell’autrice. La storia di 360 chilometri percorsi come una freccia, da sola e con uno zaino di sette chili sulle spalle. Come unici compagni di viaggio, gli altri pellegrini incontrati per la via. E poi, la bellezza di incontrare persone e cose che diventano importanti tanto quanto la meta che ti sei prefissa!

Allora Daniela Collu, atea convinta e camminatrice poco convinta, si imbarca in questa avventura sulla base di un “perché no‘”. Perché non recuperare tempo, per troppi anni concentrato in un lavoro estremamente impegnativo? Perché non sentire finalmente un vento nuovo sulla faccia, ritrovare un ritmo ed un’andatura più umani? Questo romanzo è una guida e diario di bordo, pieno di ricordi meravigliosi e ormai indelebili.

3 – Per Ritrovarti Devi Prima Perderti di Franco Michieli

La natura rivela potenzialità dimenticate della vita a chi vi si immerge con profondo coinvolgimento e fiducia. È questo il prezioso insegnamento che Franco Michieli ha ricevuto. Durante decenni di esplorazioni in numerosi ambienti – sia selvatici che “antropizzati” – della Terra. In questo libro ci offre le basi tecniche e filosofiche per far rinascere in noi, che cosa? Uno sguardo esplorativo grazie all’orientamento naturale.

Così come vuol dire interpretare l’ambiente attraverso i sensi e le doti cognitive che possiede ciascun essere vivente. Accettando che gli eventi naturali facciano la loro parte nel darci risposte e indicarci vie possibili. Senza bisogno di protesi tecnologiche. Il Sole, le stelle, i monti, i fiumi. Le coste, i venti, la vegetazione, i suoni e molto altro fungono da bussole e da mappe, anche nella foresta o nella nebbia, se si impara a leggerli. In ogni ricerca è possibile perdersi. D’altronde la perdita è temporanea quando si sa attendere con partecipazione un’apertura. Allora non solo ci si ritrova: si vive qualcosa di nuovo, potente e inaspettato. Qualcosa che mai la strada sicura avrebbe rivelato.

4 – Paso Doble di Enrica Mambretti

Una recensione di libri sul Cammino di Santiago non può fare a meno di questo. L’autrice è qui al secondo libro sull’argomento. Dopo un primo viaggio intimo, alla ricerca di un nuovo equilibrio spirituale, Enrica Mambretti fa un ripercorso. Riprende le strade piene di sole che portano a Santiago. Lo fa da una prospettiva completamente diversa.

Adesso cerca il contatto umano. Il quale la porta a intrattenersi, e insieme a far parlare di sé, con la gente che incontra. Dentro un ostello, al tavolino di un bar, accanto ad un campo coltivato. Una miriade di personaggi diversi. Pellegrini, turisti, tranquille “signore galiziane“, giovani esuberanti. Non solo. Anche cani a passeggio e asini sotto il sole. Sono tutti sulla via per Santiago, ognuno a modo suo, ma comunque insieme agli altri.

5 – Guida al Cammino di Santiago di Compostela

Tra i migliori libri sul Cammino di Santiago, non può mancare una guida di ottima qualità. Gli autori, Alfonso Curatolo e Miriam Giovanzana, ci accompagnano a piedi per trenta tappe, dai Pirenei fino a Santiago. Passando per i boschi della Navarra, gli altipiani desertici delle mesetas, sino al verde della Galizia. Il tutto in trenta giorni fuori dei ritmi della vita quotidiana. Non manca nulla in questa guida. Carte, distanze, dislivelli, rifugi. Quando partire, cosa portarsi dietro e quanto si spende.

Infatti il Cammino è anche percorso di storia e arte. Quindi ecco “strade romane e ponti medievali, cattedrali gotiche, borghi fortificati, castelli, eremi“, città meravigliose. Ma non basta. Rifugi per la notte, molte volte gratuiti, nel vero spirito del pellegrinaggio di un tempo. Un’esperienza, questa, da fare tutta insieme, o un poco alla volta anno dopo anno.

6 – Todo Cambia di Nicolo’ Balini

Nicolo’ Balini, autore di questo libro, inserito nella lista dei libri sul cammino di Santiago, descrisse questa sua opera come una “novità“, rispetto alle precedenti. Di professione youtuber e travel blogger, spiegò subito una cosa. Che Todo Cambia“, non sarebbe stato un libro di immagini, ma un racconto, un testo di narrativa. Non essendo uno scrittore di professione, Nicolo’ scrisse lui stesso, ma con l’aiuto di altri. Questi viaggiarono con lui, per meglio ricordare tutti i momenti di quell’esperienza.

In realtà non mancano anche particolari abbastanza “disgustosi“. Quasi come se l’autore volesse dirci una cosa. Pur essendo un viaggio rivolto a più alti ideali, questo è fatto da esseri umani. Con tutte le loro virtù e difetti. Il libro è molto scorrevole, non ci si accorge del tempo che passa. Sono molti i passaggi che fanno sorridere, e quelli che fanno uscire una lacrima. Il lettore ha l’impressione di partecipare egli stesso al viaggio. Soprattutto grazie al modo estremamente umano e semplice con cui vengono descritte le emozioni.

7 – 900 Chilometri di Felicità di Luca Giai

900 chilometri di Felicità” si trova a giusto titolo nell’elenco dei libri sul cammino di Santiago. Quello che colpisce è lo spirito con cui il “pellegrino” affronta il viaggio. Luca Giai sceglie un approccio molto naturalistico, dove contano camminare, ristorarsi, aver cura del proprio corpo (in particolare gambe e piedi). Riposarsi, e specialmente condividere il tutto con gli altri. Ritrovarsi con altre persone, che non conosci, e che provengono da tutti i paesi del mondo. Fare le stesse cose insieme, fa capire questo. Che proprio le piccole attività di ogni giorno, avvicinano gli esseri umani molto di più di quello che può dividerli.

Quindi, nella prima parte l’autore ci spiega cosa sia meglio portare, attrezzature, vestiario e così via. Ricorda anche che è consigliabile partire dopo un periodo di allenamento fisico. Quali mezzi usare per raggiungere i punti di raccolta, dai quali si diramano i vari percorsi per Santiago. Nella seconda parte egli descrive le varie tappe, il motivo per cui ha scelto un sentiero piuttosto che un altro. Perché camminare di notte o al mattino presto, anziché in pieno giorno.

Poi, descrive gli incontri con le persone di diversa nazionalità. Persone con le quali può comunicare grazie alla sua conoscenza di inglese e spagnolo. Tuttavia Luca non soddisfa appieno la nostra curiosità, è un po’ “avaro“, in quello che racconta. Forse per ricordarci il vero significato del cammino. Che è personale, e che ciascuno di noi deve compiere con la propria andatura.

Migliori Libri sul Cammino di Santiago – Conclusione

I libri sul cammino di Santiago sono molti e per tutti i gusti. Al di là delle tipologie, questo fiorire rigoglioso dei migliori libri sul cammino di Santiago, ci impone una riflessione. Ci sono infatti elementi che accomunano tutti coloro che scelgono di partire, e spiegano lo strabiliante successo di questo Cammino.

Camminare. Si sono riscoperti gli innumerevoli benefici di questa attività. La libertà di muoversi come e quando si vuole, senza essere schiavi dell’orologio. L’immersione nella natura, che ci fa capire l’importanza di cose da sempre sottovalutate. La lentezza, in un mondo che ci impone di correre, ci fa apprezzare molto di più l’obbiettivo raggiunto. Aumenta l’empatia fra le persone. Riscoprendo il mondo esterno, tutte le barriere cadono.

Pertanto, entriamo in contatto con noi stessi, comprendiamo i propri limiti e impariamo a superarli. Si capisce che viviamo di troppo superfluo. Più leggero sarà lo zaino che ci portiamo sulle spalle, più facile sarà il nostro cammino. Si riacquistano i ritmi naturali, liberandosi dall’ossessione di controllo sul futuro. In ultimo, al nostro ritorno a casa, tutte le cose prenderanno un senso nuovo, e nulla sarà più come prima.

Sicché questo è un elenco di libri sul cammino di Santiago, con la sua scelta di autori. Ognuno dei quali racconta il viaggio secondo le proprie inclinazioni. E si propone di stimolare in chi legge la curiosità e l’attenzione verso questa meravigliosa esperienza.

Concludo informandoti che questo articolo è stato scritto in collaborazione con Antonella Valdora, fondatrice del blog Libri-Online.net. Visitando il suo sito, potrai trovare tante altre recensioni sui libri di viaggi e molto altro ancora.

Antonella
Antonella

Blogger

Da sempre sono appassionata della lettura, una vera divoratrice di carta stampata. Mi piace leggere quasi tutto.

Oggi oltre a leggere scrivo. Ho sempre ammirato gli scrittori, e quindi adesso mi piace essere una di loro.

Cerchi Qualcosa?

Ti è Piaciuto Questo Articolo? Fammelo Sapere nei Commenti!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest